OGGI.IT
| | | La battaglia dei rifiuti
Testata
13.11.2009

La battaglia dei rifiuti

Scritto da in ecologia | Permalink

La battaglia dei rifiuti

Buongiorno a tutti,
vedo che il blog sta prendendo quota e che sono sempre più i commenti che compaiono. E’ un fenomeno positivo, perché l’importante è che la coscienza ecologica si diffonda il più possibile.
Soprattutto per il tema che trattiamo questa settimana: i rifiuti. Riciclare carta, vetro, plastica, alluminio; cercare il più possibile di evitare imballaggi ingombranti, ridurre il consumo di oggetti usa e getta, inventarsi un nuovo uso per oggetti che altrimenti butteremmo sono piccoli gesti che richiedono soltanto un po’ di attenzione e di sensibilità. Certo, un ruolo importante spetta anche agli enti locali, che devono offrire un servizio di raccolta efficiente e incentivare i cittadini a differenziare.
Ma, come dimostrano le nostre famiglie, la differenziata si può fare anche se non è obbligatoria, anche se il comune in cui si risiede non ha attivato il porta a porta.
Non farlo significa destinare il pianeta ad essere sommerso dalla spazzatura. Faccio un esempio: al largo dell’Oceano Pacifico, fra la California e le Hawai, c’è un’enorme ammasso di spazzatura che è stato battezzato Eastern Garbage Patch. E’ un ammasso di poltiglia creato dal fatto che le correnti portano in quella zona tutta la spazzatura che finisce nell’Oceano. è appena sotto il pelo dell’acqua ed è grande….come due volte il Texas.
Vi sembra un motivo sufficiente per cominciare a riciclare i vostri rifiuti?
Buon lavoro
Daniela


COMMENTI: 6, lascia il tuo!   |   Permalink   
    Commenti dell'articolo (6)
    • Giulia | 16 novembre 2009 alle 16:36

      Io faccio sempre la raccolta differenziata, è un’azione davvero semplice, che richiede poco tempo e ci permette di aiutare l’ambiente!
      Devo ammettere però che ogni tanto ho dei dubbi, soprattutto quando ci sono dei rifiuti che sono composti da più elementi, come carta e plastica: se riesco li divido, ma non sempre è possibile e allora non so dove buttarli… E poi il cartone della pizza: va nella carta o nell’indifferenziato?mah…

    • Titti | 16 novembre 2009 alle 19:48

      Anche io avevo un sacco di dubbi sulla differenziata! Mi sono informata e so che la carta oleata (pizza, prosciutto, etc) NON va buttata nel bidone della carta. Sapete qualcosa invece dei tappi dei barattoli??

    • Giulia | 17 novembre 2009 alle 16:19

      Io credo che si buttino nell’alluminio…oppure se vivi come me nei comuni in cui plastica e lattine vengono raccolte insieme, come in alcune zone di milano, li butti lì! il tetrapak per me è un bel problema: io lo butto nell’indifferenziata/secco, mentre il mio fidanzato lo butta sempre nella plastica/lattine. qualcuno mi dice chi ha ragione?

    • daniela fabbri | 17 novembre 2009 alle 16:45

      Il tetrapak è riciclabile soltanto se (come a Milano per esempio), il Comune ha un apposito accordo con l’azienda che si occupa della raccolta e del riciclaggio. Altrimenti, purtroppo, deve finire nell’indifferenziato…

    • Giulia | 18 novembre 2009 alle 13:37

      Grazie mille, ma non ho capito una cosa: io vivo a Milano, c’è una raccolta apposita del tetrapak? oppure lo devo buttare nella plastica/lattine?

    • danielafabbri | 18 novembre 2009 alle 14:41

      Da quanto mi risulta il tetrapak, lavato, va unito alla carta

Scrivi un commento
*la tua mail
non sarà visibile

I più visitati

Nessun risultato.

Categorie
commenti
Tag Cloud
Archivio blog
l m m g v s d
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Blogroll
I blog di leiweb
Segui e condividi
Io Donna
leiweb consiglia