OGGI.IT
| | | Lasciamo l’auto in garage
Testata
18.11.2009

Lasciamo l’auto in garage

Scritto da in ecologia | Permalink

Lasciamo l’auto in garage

Buongiorno a tutti,
come potrete vedere sul numero di Oggi in edicola, le nostre cinque famiglie hanno concluso la settimana dedicata alla “mobilità sostenibile”. Una sfida fra le più difficile, forse la più difficile in assoluto, perché abbandonare l’auto è una scelta che impatta in modo decisivo sull’organizzazione della nostra vita. Ammettiamolo: spesso è una questione di pigrizia, prendiamo l’auto anche soltanto per poche centinaia di metri senza renderci conto che passiamo più tempo in coda di quanto ne impiegheremmo per raggiungere a piedi la nostra destinazione. La nostra Tiziana Pendesini di Ponte San Pietro, per esempio, ha cercato di convincere le amiche a utilizzare la bicicletta per portare a scuola i bambini, dimostrando loro di impiegare molto meno tempo, ma non ha ottenuto un grande risultato. Siamo un po’ pigri, ma non siamo neppure aiutati da un sistema capillare di piste ciclabili (che renda l’andare in bicicletta meno pericoloso) o da servizi pubblici puntuali ed efficienti. Le nostre famiglie hanno comunque cercato di mettere a punto piccoli accorgimenti: “compattare” le commissioni in un percorso unico, sperimentare il car-sharing (usare cioè una sola auto con più passeggeri), utilizzare di più i mezzi pubblici, persino utilizzare internet per i pagamenti diminuisce la necessità di utilizzare l’auto.
Il nostro modello ideale rimane comunque Copenaghen, città con 400 chilometri di piste ciclabili, dove l’obiettivo è arrivare a far utilizzare la bicicletta per il 50% degli spostamenti in città.
Ci arriveremo mai? Difficile dirlo, però un piccolo sforzo per lasciare l’auto in garage potremmo farlo anche noi…
Buona giornata
Daniela


COMMENTI: 3, lascia il tuo!   |   Permalink   
    Commenti dell'articolo (3)
    • Mauro | 19 novembre 2009 alle 10:53

      In alcune città ci sono anche degli interessanti servizi di carsharing per cui, volendo, l’auto si potrebbe persino fare a meno di comprarla!

    • Paride | 20 novembre 2009 alle 11:29

      E’ vero Mauro, ho passato del tempo negli Stati Uniti per lavoro e lì il car-pooling è una pratica quotidiana. Con sconti, corsie preferenziali e altro ad invogliare ancora di più chi ne fa uso…
      Secondo me qui in Italia siamo ancora molto indietro su questo fronte. Io abito a Milano, ed è stato introdotto da ormai quasi un anno il bike-sharing, ma ad occhio mi sembra che siano davvero pochi i cittadini che ne fanno uso…
      Questo per un problema di fondo: mancano le piste ciclabili!! Anche io sono un ciclista e girare per Milano è un vero incubo..
      Come detto siamo indietro: manca una cultura ecologica in Italia. Ci fregiamo di belle iniziative (come il bike-sharing appunto), ma senza una cultura ed un ragionamento di fondo (che avrebbero portato il comune a pensare prima a delle piste ciclabili…) queste iniziative restano ma fini a se stesse.

    • benedetta | 20 novembre 2009 alle 17:50

      Mio marito lavora fuori milano e si è organizzato con dei colleghi per usare una sola macchina, oltre al beneficio per l’ambiente ha un beneficio personale visto che risparmia notevolmente su benzina e casello.
      Su interner ci sono diversi siti che permettono di entrare in contatto con altre persone per condividere la macchina.

Scrivi un commento
*la tua mail
non sarà visibile

I più visitati

Nessun risultato.

Categorie
commenti
Tag Cloud
Archivio blog
l m m g v s d
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Blogroll
I blog di leiweb
Segui e condividi
Io Donna
leiweb consiglia