OGGI.IT
| | | | Cuocere il polipo – morbido
Testata
28.8.2008

Cuocere il polipo – morbido

Scritto da in I consigli di Marina | Permalink

Cuocere il polipo

Ogni volta che acquistate un polipo (o piovra che dir si voglia) vi domandate se masticherete gomma per mezzora? Prima di tutto il polipo è più morbido se è stato congelato (è l’unico pesce che abbia visto un freezer che mangio).

Un metodo di cottura garantito è quello in pentola a pressione senza acqua, solo quella che il polipo si porta con sé, quando lo lavate. Fiamma bassissima (meglio ancora con spargifiamma) e agitate di tanto in tanto la pentola. Il polipo cuoce nel liquido che produce lui stesso) tempi? I soliti.

Ps – secondo me quella del tappo di sughero è una gran boiata… e poi puzza.
(amica pugliese…da provare!)

Marina Giuliani

Foto via | Flickr


COMMENTI: 20, lascia il tuo!   |   Permalink   
    Commenti dell'articolo (20)
    • papy | 29 settembre 2008 alle 16:13

      posso dare un consiglio a Marina (che mi pare brava e competente)?
      Tra l’altro il pesce avvolto nelle foglie di limone mi pare una squisitezza che voglio adottare.

      Per cuocere il polipo senza che diventi duro non serve surgelarlo o, peggio, batterlo come fanno alcuni barbari, e anche il tappo di sughero é una leggenda metropolitana.
      In effetti basta seguire queste semplici istruzioni:
      Fate prendere il bollore a dell’acqua salata in una pentola adeguatamente grande per il polipo.
      Legate il polipo attorno al collo (insomma alla fine della testa) con uno spago robusto e immergetelo nell’acqua bollente per un paio di minuti poi sollevatelo completamente e ripetete l’operazione per tre volte sinché i tentacoli non si siano arricciati e abbia assunto un bel colore rosso. E’ importante che sia esposto all’aria per la buona riuscita della cottura.
      A questo punto immergetelo nell’acqua per la quarta volta, chiudete la pentola con il coperchio e spegnete il fuoco.
      Quando l’acqua sarà fredda il polipo sarà diventato tenero e pronto ad essere mangiato nella maniera che preferirete.
      Questo metodo l’ho imparato in Sardegna tanti anni fa, ed é a prova di bomba. Provare per credere.

    • marinag | 2 ottobre 2008 alle 14:27

      grazie Papy, mi sembra molto interessante…. il primo polipo che mi “passa tra le mani” testerà il “trattamento”
      marina

    • SILVANA | 13 ottobre 2008 alle 20:45

      proverò quest’ultimo consiglio di papy, rimango ferma ai vecchi proverbi contadini “ti faccio cucinare come il polpo” nella sua stessa acqua!!! rimane morbido e non gommoso! i tempi: in pentola a pressione 30 minuti per un polpo ci circa 1 kg.e 500 sui 2 kg. 40 minuti sotto al kg. sconsiglio la pentola a pressione, ma a fuoco lento in una pentola con coperchio 45 minuti ed è pronto !

    • sabrina | 12 gennaio 2011 alle 18:04

      buongiorno, ottimi i suggerimenti ma volevo solo precisare che quello che voi chiamate polipo è il polpo in quanto il polipo è l’animale che compone i coralli e poi non è un pesce!

    • Mia Cucina | 16 giugno 2011 alle 10:04

      Le opinioni sul polpo morbito sono sempre molto contrastanti: chi dice di cuocerlo poco chi dice tanto. Qui c’e una ricetta alternativa.

    • Silvano | 17 giugno 2011 alle 17:04

      buongiorno; sicuramente l’immersione temporanea e ripetuta per alcuni minuti in acqua bollente è la strada da seguire.Io lascio il polpo in acqua bollente per circa 1 h a Kg e i risultati sono buoni. Volevo però chiedere al forum, se qualcuno conosce la differenza tra polpo di sabbia e di scoglio.
      Grazie per l’eventuale consiglio

    • muzio | 20 settembre 2011 alle 13:14

      caro silvano non esiste differenza il polpo stanzia dove trova una tana giusta va bene anche un barattolo sulla sabbia

    • giorgio | 5 ottobre 2011 alle 22:32

      Caro Silvano, il polpo di scoglio ha 2 serie di ventose ed e’ piu’ pregiato di quello di sabbia, che ne ha una sola.

    • Berto | 9 ottobre 2011 alle 18:42

      Salve Silvano stasera ho cucinato 5 piccoli polpi(erano congelati)prima,poi gli ho cotti per 10 minuti,ho fatto un sugetto ma erano durissimi.Cosa ho sbagliao!!Ciao Berto

    • rosario | 26 ottobre 2011 alle 18:33

      caro giorgio quelli con una serie di ventote non sono polipi ma moscardini.e cmq il polipo di scoglio e’ piu pregiato

    • Daniele | 2 gennaio 2012 alle 18:04

      Polpo , si dice POLPO! Dannata ignoranza.
      Il polipo è un altro animale.

    • Frisbee | 8 febbraio 2012 alle 19:54

      Oggi ho cotto un polpo di circa 500gr, ho cotto il polpo per 15 min. Quando ho portato a tavola era durissimo, immangiabile, e dire che ho messo il polpo per circa 4 ore in congelatore, cosa ho sbagliato? Gran ie attendo un aiuto.

    • mery | 17 marzo 2012 alle 01:45

      la mia esperienza decennale consiglia di bollire per 20 min in un po’d'acqua salata bollente i polpi piccoli e freschi (moscardini)immergendo prima i tentacoli nell’acqua bollente affinché si arricciano e poi tutto il resto..se sono più grossi ci vogliono 30/40 min..la piovra viene tenerissima e buonissima bollita con patate a pezzi per 40 min.. tagliate e condite tutto a freddo con aglio olio e prezzemolo…. provare per credere

    • enrico | 8 aprile 2012 alle 09:21

      io l’ho sempre cucinato in pentola a pressione e viene perfetto!! comunque nelle ricette spesso non viene menzionato il peso infatti la cottura varia dalla dimensione ciao a tutti e buon appetito

    • Elisabettaclaudia | 2 maggio 2012 alle 09:37

      come si fa a d usare la pentola a pressione e poi non aggiungere acqua???il primo consiglio,mi pare ottimo,da seguire..grazie!!

    • salvatore | 5 ottobre 2012 alle 11:45

      innanzitutto chi ha detto che ci va il sale nell acqua ? niente di piu sbagliato la cottura e di 45 minuti per kg immergetelo con i sapori (sedano carota ecc.)poi va a gusti io lo immergo per 3/5 volte affinche i tentacoli si arriccino e senza sapori una volta arricciato lo lascio andare abbasso la fiamma e lo lascio cuocere 45 minuti (se e 1 kg ) trascorsi i 45 minuti spengo il fuoco e lo lascio raffreddare nella sua acqua provate e buon appetito……….

    • fabio | 16 ottobre 2012 alle 19:04

      gentili utenti chi vi scrive è un siciliano, chi ha detto che il polpo si mangia tenero? Sappiate bene che il polpo non si mangia ne molle ne duro ma la carne si deve gustare in quanto è sintomo di freschezza cmq per la cottura lavare il polpo con il sale, sciacquare sotto acqua corrente e mettere a cuocere con un bicchiere di vino per circa 15 minuti. appena raffreddato tagliatelo e servitelo con olio pepe e prezzemolo

    • pino | 15 giugno 2013 alle 14:18

      ….mettetevi d’ accordo…….io, 1 kg. 35 minuti in pentola a pressione. Buono o cattivo…si mangia ugualmente…..delicati…!!!

    • Maria Grazia | 22 novembre 2013 alle 16:17

      Concordo con Fabio, il polpo non deve essere troppo cotto perchè perde tutta la sua bontà……duretto quel tanto che basta……

    • luca | 16 febbraio 2014 alle 13:28

      volevo solo dire che si dice e scrive polpo no polipo.

Scrivi un commento
*la tua mail
non sarà visibile

I più visitati
Categorie
Ultimi commenti
Tag Cloud
Archivio blog
l m m g v s d
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Autori
Gli altri blog
Segui e condividi
Io Donna
leiweb consiglia
leiweb promotion
buy now