OGGI.IT
| | | | Tutorial per cappellini all’uncinetto
Testata
13.10.2009

Tutorial per cappellini all’uncinetto

Scritto da in Lezioni, Schemi: Knit&Crochet | Permalink

Eccovi una serie di lezioni che vi permetterà non di fare un cappellino all’uncinetto, ma di capire in che modo, secondo quale formula, un qualsiasi cappello si adatta alla forma della testa. Inizieremo con un cappellino a maglia bassa, il più semplice di tutti. Una volta capito il meccanismo, sarà possibile realizzare cappellini con tutta la fantasia di cui disponiamo. Un tutorial per la creazione di un cappellino è anche un tutorial per la lavorazione in tondo, dato che un cappellino si lavora, per l’appunto, in modo circolare, cioè senza mai voltare il lavoro.

Prendete un filato che vi piace e che non pizzichi e un uncinetto adatto per dare a quel filato una resa compatta ma un po’ elastica.

Iniziamo. Fate 4 catenelle e unite l’ultima alla prima con una maglia bassissima. In questo modo otterrete una circonferenza.

Primo giro. Fate una catenella e lavorate, all’interno della circonferenza appena ottenuta, 5 maglie basse. Unite l’ultima maglia bassa realizzata alla prima con una maglia bassissima.

Secondo giro. Fate una catenella e lavorate due maglie basse su ogni maglia bassa del giro precedente. Unite di nuovo l’ultima maglia bassa fatta alla prima con una maglia bassissima (10 maglie basse).

Terzo giro. Fate una catenella e lavorate due maglie basse all’interno della maglia bassa sottostante. Poi lavorate *una maglia bassa sulla maglia bassa sottostante e due maglie basse sulla maglia bassa sottostante* fino alla penultima maglia. Terminate con una maglia bassa nella maglia sottostante. Chiudete ancora il giro con una maglia bassissima. (15 maglie basse).

Quarto giro. Fate una catenella e lavorate due maglie basse all’interno della prima maglia bassa del giro precedente. Poi lavorate *una maglia bassa sulla maglia bassa sottostante per due volte, due maglie basse sulla maglia bassa sottostante* fino alla terzultima maglia. Terminate con una maglia bassa nella maglia sottostante due volte. Chiudete con una maglia bassissima il giro. (20 maglie basse).

Ora, quello che abbiamo fatto è stato che a ogni giro successivo, abbiamo ridotto il numero degli aumenti che facevamo. Ovvero: nel secondo giro abbiamo lavorato due maglie in ogni maglia sottostante. Nel terzo giro abbiamo fatto un aumento sì e uno no (l’istruzione era di lavorare due maglie basse nella maglia sottostante, una maglia bassa nella maglia sottostante). Nel quarto giro abbiamo fatto un aumento sì e due no. Nel quinto faremo un aumento sì e tre no.

Tutto qui! Ecco svelato il mistero per creare un cappellino! All’aumentare dei giri, diminuite il numero degli aumenti.

Continuate a fare aumenti finché non avrete ottenuto una frittata un po’ concava delle dimensioni della corona (il cocuzzolo della capoccia). A quel punto, non fate più aumenti ma continuate a lavorare in tondo fino a raggiungere la lunghezza desiderata del cappellino.

Spezzate il filo, nascondete le code, et voilà, il cappellino base è pronto per essere indossato.

Veruska


    Commenti dell'articolo (90)
    « 1234»
    • rita | 13 maggio 2012 alle 20:58

      ciao Veruska ho fatto il cappellino per mia nipotina è giusto ma ho aggiunto una balza finale traforata è rimasto molto bello ,ma secondo te per farla restare alzata devo inamidarla ? come è adesso cade sugli occhi .Gazie Rita

    • Veruska | 13 maggio 2012 alle 22:19

      @ Rita: prova a usare un uncinetto più piccolo per la balza e a fare un ultimo giro a maglia bassissima, dovrebbe farla stare più rigida.

    • Aalyah | 29 settembre 2012 alle 11:27

      GRazie! Questo schema base mi è stato utilissimo! Purtroppo ho realizzato già altri cappellini, ma ho la memoria davvero corta ed ogni volta mi tocca andare a cercare qualcuno che lo spieghi in maiera davvero semplice, per principianti. Il tuo èperfetto, grazie! *_*

    • raffa | 14 ottobre 2012 alle 20:48

      grazie per lo schema…l’ho usato per mia figlia. E’ stato utilissimo e molto gradito… ciao :-)

    • nanu91 | 6 dicembre 2012 alle 00:03

      Ciao! grazie mille per il tutorial! :) è stato utilissimo! Avrei però una domanda… sul web ho trovato la foto di un cappellino molto bello che vorrei fare per la mia cuginetta… solo che non so dove trovare lo schema. Siccome non mi intendo molto di blog, come faccio per condividere la foto e chiedere qualche consiglio sulla realizzazione?
      Grazie mille in anticipo! :)

    • Veruska | 6 dicembre 2012 alle 00:10

      Nanu ciao, dipende da dove hai trovato il cappellino. Se l’ha realizzato una persona senza postare il modello, puoi chiedere direttamente a lei. Non puoi comunque postare una foto nei commenti, puoi però postare il link al post con la foto.

    • Stefania | 16 gennaio 2013 alle 15:16

      Vorrei fare un cappello da elfo (tipo quello di babbo natale cioe’ con l’inizio (dove c’e’ il pom-pom) triangolare per un bambino di 6 anni. Come faccio? se aumento il cocuzzolo mi viene schiacciato e se non aumento mi viene a scodellina!
      Veramente per essere piu’ precisa, vorrei realizzare un cappello all’uncinetto come quello fatto su questo stesso sito “cappello elfico” solo che quello e’ ai ferri. Grazie mille per l’attenzione!

    • Veruska | 16 gennaio 2013 alle 17:18

      Ciao Stefania, il cappello da elfo e quello da babbo natale sono due stili diversi, devi prima decidere quale vuoi fare. Quello da elfo è fatto comunque con la calottina, solo che fai un giro di aumenti sì e un giro di aumenti no, quando hai raggiunto la circonferenza della testa, fai ancora uno o due giri di aumenti (sempre intervallati da giri senza aumenti), e prosegui a lavorare senza più fare aumenti fino a raggiungere la lunghezza desiderata. A quel punto, fai uno o 2 giri di diminuzioni per tornare alla circonferenza della testa e poi chiudi con qualche giro a maglia bassa (o alta). Il cappello da babbo natale si inizia con 3 punti, solitamente, non di più, e gli intervalli tra i giri di aumenti sono 2 o 3 (dipende un po’ da quanto vuoi appuntito il cappello). Queste sono le indicazioni di massima che posso darti senza avere in mente un filato o un modello preciso. Facci sapere come va.

    • OlgaLoveCrochet | 18 gennaio 2013 alle 16:44

      Salve. Se io volessi fare il cappellino a maglie alte come nella foto come potrei iniziarlo?

    • Veruska | 18 gennaio 2013 alle 16:50

      Il tutorial è universale, basta sostituire le maglie basse nelle istruzioni con delle maglie alte.

    • vittoria | 1 marzo 2013 alle 17:18

      il cappellino è molto bello proverò a realizarlo .ti saprò dire ti ringrazio

    • vittoria | 1 marzo 2013 alle 17:40

      cerco anche berretto maschietto se cè qualcosa di semplice da realizzare ve ne sarei grata grazie vittoria

      alicetwain | 2.3.2013 alle 22:36

      Puoi usare questo tutorial per fare berretti anche per un maschietto.

    • Cristina | 4 marzo 2013 alle 17:55

      Ciao sono alle prime armi con il l’uncinetto, ma vorrei tanto poter fare questo cappello, non sono sicura però di scegliere il filato giusto, mi dareste un consiglio? Quale lana prendere??? Grazie

    • Veruska | 4 marzo 2013 alle 18:00

      Ciao Cristina, per la lana adatta per un cappellino ti consiglio di chiedere al tuo negozio di filati di fiducia. Di base, deve essere un filato che non gratti, meglio se pura lana o puro cotone; in ogni caso che non si apra facilmente, dato che sei alle prime armi questo è importante. Prendi un filato che non si lavori con un uncinetto più piccolo del 4 e più grande dell’8. Le istruzioni spiegano come realizzare un cappellino qualsiasi, ossia la struttura matematica che sta dietro alla lavorazione in tondo.

    « 1234»
Scrivi un commento
*la tua mail
non sarà visibile

Impara e partecipa!
Schemi primaverili
Ultimi Commenti
I più visitati
Categorie
Tag Cloud
Archivio blog
l m m g v s d
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
Autori
Gli altri blog
Segui e condividi
Io Donna
leiweb consiglia
leiweb promotion
buy now