OGGI.IT
| | | Mai lasciarsi scappare un uomo sbagliato
Testata
16.3.2012

Mai lasciarsi scappare un uomo sbagliato

Scritto da in Come ti vorrei | Permalink

Pochi anni fa, per alcuni mesi, ho diviso con Erica Arosio una stanza nella redazione del settimanale Gioia. E non c’era giorno che non mi sorprendesse con i suoi racconti di vita (intensamente) vissuta. Si andava dalla sera prima al ricordo vintage. Per me era un po’ come essere seduto al cinema o passeggiare in un luna park: riusciva sempre a sorprendermi. Un po’ la invidiavo, anche se non ho mai osato dirglielo. Apriva continuamente scenari come quelle pièces di prosa brillante alla Georges Feydeau in cui niente è scontato. Scusate la doverosa premessa, ma che porta nel cuore di questo romanzo, il primo che Erica ha scritto dopo averne letti (e recensiti) migliaia. Lei ama il cinema, la letteratura (di cui scrive ogni settimana) prediligendo i sentimenti e il lato noir della vita (passione che condividiamo). In queste pagine ha saputo dosare il tutto. Si intitola L’uomo sbagliato (La Tartaruga). Qui sotto vedete la copertina.

 

Francesca ricca donna milanese, a capo di una famiglia dove potere e soldi sono sempre stati controllati da mano femminile, incontra Riccardo, esemplare di maschio alfa testosteronico e brillante, di quelli che sarebbe meglio tenere a distanza, se non fosse che… Lui viene dal Sud, fa l’uomo d’affari, ma non è tutto chiaro nella sua vita. Più lei cerca di lasciarlo, e più si trova avvinghiata (in ogni senso). Un uomo sbagliato c’è sempre dietro l’angolo, ci racconta l’autrice. Ed evitarlo è un bene, ma non lasciarselo scappare è peggio. Perché la vita si complica, ma diventa anche più sorprendente. E ti fa scoprire cose di te che mai avresti immaginato.

L’appuntamento, per chi volesse conoscere meglio la storia, è martedì 20 marzo (vedi invito qui sotto). E se non siete di Milano ancora più sotto vedete Erica Arosio che si racconta.

 

 

Immagine anteprima YouTube

 

 


COMMENTI: 9, lascia il tuo!   |   Permalink   
    Commenti dell'articolo (9)
    • uta | 16 marzo 2012 alle 17:39

      Ciao Uta,
      guarda un po’ la nosta erica …

      buon week end

    • lia | 16 marzo 2012 alle 20:50

      Gli uomini sbagliati, mi dispiace, ma li ho sempre lasciati in vita mia.Chi non sa dare agli altri nulla, è giusto che non abbia nulla

      Pietro Cheli | 17.3.2012 alle 07:43

      grazie. però attenzione a non capire chi invece non riesce a staccarsi dall’uomo sbagliato. ci sono ragioni del cuore…

    • emymayo | 19 marzo 2012 alle 09:11

      io sono sempre stata bravissima a sceglierli sempre sbagliati, poi ho smesso…..:-)

      Pietro Cheli | 19.3.2012 alle 12:24

      gentile emymayo, diventi pessima e li faccia un po’ soffrire! ma, soprattutto, non smetta mai…

    • edoardo | 20 marzo 2012 alle 12:22

      i commenti sono tutti femminili, ma perché non difendere, almeno una volta nella vita, l’uomo sbagliato? In fondo ha dato qualcosa di indimenticabile e irripetibile, almeno a Francesca….

      Pietro Cheli | 20.3.2012 alle 13:29

      innegabile. il problema, per dirla alla sorrentino, sono le conseguenze dell’amore.

    • ale | 23 marzo 2012 alle 22:24

      Gen.le Pietro,
      di uomini sbagliati ne ho piene le librerie oltre che la memoria…mi occorrono messaggi positivi, ha romanzi da proporre sull’uomo “niente male” ? c’è qualcosa di più recente, o devo continuare ad accontentarmi del buon vecchio Mr Darcy di “Orgoglio e pregiudizio”?
      Attendo sue nuove con ottimismo.

      Pietro Cheli | 24.3.2012 alle 09:27

      il cialtrone, in letteratura, va moto forte. tutto sommato meglio conoscerlo lì che nella vita.

Scrivi un commento
*la tua mail
non sarà visibile

I più visitati
Categorie
Ultimi commenti
Tag Cloud
Archivio blog
l m m g v s d
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
Gli altri blog
Segui e condividi
Io Donna
leiweb consiglia
leiweb promotion
buy now