OGGI.IT
| | | | Mina – Anche un uomo (di Mike Bongiorno)
Testata
9.9.2009

Mina – Anche un uomo (di Mike Bongiorno)

Scritto da in Cantami una canzone | Permalink

Perché è la canzone del momento: è l’unica che sia mai stata firmata da Mike Bongiorno. Forse un po’ piccato per i successi ottenuti da altri presentatori (Pippo Baudo con Donna Rosa, Maurizio Costanzo con Se telefonando, Corrado con Charlie e – anni dopo – la micidiale Carletto), nel 1979 si inserì un po’ di soppiatto, insieme al mitico “Signor no”, Ludovico Peregrini, tra gli autori di questo brano, scelto come sigla dell’edizione dei 25 anni di Lascia o Raddoppia. In effetti la canzone era stata composta e cantata al maschile da Anselmo Genovese un anno prima, Mina l’aveva sentita e apprezzata, e l’unico contributo possibile di Mike potrebbe esser stato quello di cambiare qualche parola per farlo sembrare un sofferto discorso da donna a donna, invece che da uomo tradito a donna traditrice come era l’originale.

La frase da ripetere sospirando: “Anche un uomo può sempre avere un’anima ma non credere che l’userà per capire te. Anche un uomo può essere dolcissimo. Specialmente se al mondo oramai gli resti solo tu”.

Il significato nascosto della canzone: Mike nella vita ha sempre avuto a che fare con la musica (ad esempio, è il recordman di presentazioni di Sanremo. E parlando di Mina, era stato lui nel 1959 a portarla in tv, 19enne ma già incontenibile). Perciò è abbastanza strano che questa sia stata l’unica canzone in cui ha messo le mani (anzi, la punta delle dita). E’ interessante che sia una canzone che parla di tradimenti, perché lui tradì la Rai quando firmò per Canale 5, però poi recentemente si è sentito tradito da Mediaset. Finché non ha trovato l’amore di Sky. Il che va a dimostrare che la Ruota della Fortuna gira sempre. Perciò, quando spuntano un po’ di corna, forse non bisogna farla troppo grossa: insomma: allegria, accidenti! In fin dei conti, non si rischia tutto. E’ solo questione di attitudine: c’è chi lascia, e chi raddoppia…

Paolo Madeddu


    Commenti dell'articolo (8)
    • Barbara | 11 settembre 2009 alle 12:02

      Essere traditi, di per sè, è quasi meno fastidioso del modo in cui lo si viene a sapere. Non c’è un buon modo. Preferisco non sapere.

    • cerere | 27 giugno 2010 alle 14:07

      Anche un uomo fu scritta da Alberto Testa e Anselmo Genovese. Alberto Testa
      usò come pseudonimo il nome della prima moglie Candida Tosi.

      Si ‘ispirarono’ a un testo della trasmissione tv’ Lascia o raddoppia’scritto da Pellegrini e Bongiorno.
      Quindi Mike Bongiorno non ha nulla a che fare con questa meravigliosa canzone!!!

    • Paolo Madeddu | 1 luglio 2010 alle 17:10

      Cerere, mi complimento per la tua erudizione. Ma se vuoi controllare quello che ho scritto, scoprirai le parole “si inserì un po’ di soppiatto tra gli autori”, e anche una plausibile ricostruzione della vicenda. Quel che è certo è che sul disco comparivano anche le firme di Bongiorno e Ludovico Peregrini. Quindi, anche solo per i diritti d’autore, Mike Bongiorno ha avuto molto a che fare con questa meravigliosa canzone!

    • Perry | 28 agosto 2010 alle 02:16

      In effetti la canzone è di Anselmo Genovese, fu scritta nel 1978 e pubblicata nel disco Anche un Uomo – Sul Mio Cuscino per la Carosello nel 1979; Mina volle includere la canzone nell’album Attila ubblicato nel dicembre dello stesso anno. La versione da lei interpretata, edita anche su 45 giri, divenne sigla dell’edizione venticinquennale della trasmissione televisiva “Lascia o raddoppia” di Bongiorno e Peregrini quindi probabilmente i due si inserirono nella titolarità degli autori per qualche minimo intervento sul testo che fu adattato rovesciando i protagonisti…

    • Perry | 31 agosto 2010 alle 14:40

      Il testo della canzone, e anche questo va detto, è in effetti di Alberto Testa che lo firmò come faceva a volte con lo pseudonimo Candida Tosi, in realtà sua moglie. La canzone fu depositata nel 78 su un rifacimento di un testo di Bongiorno e Peregrini [sic]… le due versioni per una qualche parola cambiano il senso della canzone e questa è la grande genialità dell’autore:

      Ragazza mia , adesso sai COM’E', quell’Uomo che TI PORTA VIA e VUOI per TE

      …nella versione dell’ Autore, la sua Ragazza se ne va da lui.
      Nella versione di cantata da Mina le poche differenze con le parole che ho riportato fanno un’altra canzone (dal punto di vista semantico, ovviamente).

    • Vera Regina Lo Re | 13 dicembre 2010 alle 05:36

      scusatemi, Questo brano è stata scritta da Anselmo Genovese.

    • Vera Regina Lo Re | 13 dicembre 2010 alle 05:38

      *Scusatemi, Questa musica è stata scritta da Anselmo Genovese.

    • salvatore | 15 febbraio 2014 alle 19:38

      io sono un batterista e mi chiamo salvatore cestari e ho un fratello coi 63 e dice da quando lui fa il pianista e compositore di canzone dice che il brano di mina la scritto lui mi fate il piacere di comunicare con lui e dire che lui dice solo bugie

Scrivi un commento
*la tua mail
non sarà visibile

I più visitati
Categorie
Ultimi commenti
Tag Cloud
Archivio blog
l m m g v s d
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
Autori
Gli altri blog
Segui e condividi
leiweb consiglia
leiweb promotion
buy now