OGGI.IT
| | | | Nonni, istruzioni per l’uso
Testata
11.7.2012

Nonni, istruzioni per l’uso

in educazione dei figli, genitori e nonni | Permalink

L’Italia è una repubblica fondata sui nonni: alzi la mano chi può dimostrare il contrario. Se ci sono, sono una benedizione, se non ci sono mancano come l’aria. I nonni sono, molto spesso, il vero motore della famiglia dotata di bambini: supporto indispensabile per i genitori e fantastici dispensatori di coccole e tempo libero per i figli. A tre come a tredici anni.
Il segreto del corretto funzionamento del triangolo nonni-genitori-nipoti sta tutto nella capacità dei primi due di stabilire fin da subito regole chiare: se ai nonni è giusto chiedere di non contraddire le regole di mamma e papà davanti ai nipoti, dall’altro lato non si può pretendere da loro la luna.

Dopotutto, i nonni dei bambini sono pur sempre i genitori di mamma o papà, da cui deriva la possibilità di prendersi qualche lavata di capo anche se la maggiore età è stata superata da un pezzo. Litigare capita, prendersela non serve a niente. Riuscire a trovare il giusto equilibrio richiede tempo e, soprattutto, estrema diplomazia: l’amore di un nonno o di una nonna per i nipoti è un fiume in piena difficile da arginare.
Ma se pensiamo agli enormi vantaggi che il crescere con i nonni regala ad un bambino – in termini di affetto, esperienza, rassicurazione – perché privarli di un piacere tanto grande? Meglio un giocattolo in più (provate a dire a una nonna che siete full fino a Natale) che un’ora di “nonnitudine” in meno.

 

“Questo blog e i testi postati dai moderatori sono sponsorizzati da P&G”


COMMENTI: 1, lascia il tuo!   |   Permalink   
    Commenti dell'articolo (1)
    • Pablo | 20 dicembre 2015 alle 20:30

      Bello, bello e bello! Sono in pieno accordo con le pregeihre lasciate al vento attraverso tutti e tutto per arrivare al cielo. L’immensita’ dello Spirito basta vederla nelle molteplici case di culto che ne se sono state fatte. Qui dal Vangelo di Tommaso la terza legge: Gesf9 disse, Se i vostri capi vi diranno, Vedete, il Regno e8 nei cieli’, allora gli uccelli dei cieli vi precederanno. Se vi diranno, c8 nei mari’, allora i pesci vi precederanno. Invece, il Regno e8 dentro di voi e fuori di voi. Quando vi conoscerete sarete riconosciuti, e comprenderete di essere figli del Padre vivente. Ma se non vi conoscerete, allora vivrete in miseria, e sarete la miseria stessa.

Scrivi un commento
*la tua mail
non sarà visibile