OGGI.IT
| | | E prenditi sta amicizia
Testata
24.5.2010

E prenditi sta amicizia

Scritto da in persone | Permalink

Facebook è una fabbrica di amicizie. Una catena di montaggio. Criticata dai criticoni. Ma se si riesce a mettere per bene in ordine i pezzi: pistone, biella, cilindri, filtro dell’aria e della benzina, albero motore e pastiglie dei freni, portiere e anche la capotte, si vince un pullman carico-carico di umani che viaggia veloce tra mondi diversi, culture, musiche, spettacoli, ginnastiche, diete, libri, linguaggi, panorami, animali, parole e parolacce, ricette e tifoserie, debolezze e ironie, giochi e impegni. “È uno spreco-spesa-perdita di tempo” dicono gli chic. Il bello o il brutto è che a ogni fermata si fa scendere chi disturba il conducente o mangia noccioline fuori pasto e… avanti, c’è posto! Ma da “amici” si diventa amici?

(foto: www.flickr.com/photos/massimobarbieri)


COMMENTI: 39, lascia il tuo!   |   Permalink   
    Commenti dell'articolo (39)
    « 12»
    • caio | 24 maggio 2010 alle 16:11

      bella l’immagine fb=pullman!
      da “amici” si diventa amici? non lo so, non mi è ancora successo, ma credo sia naturale.
      condivido l’indovinare dai brevi indizi di Clara. come quando ci si incontra (live) per la prima volta, ci si studia, ci si annusa, si divaga per osservarsi: in fb ci si può annusare con calma per mesi, liberi dai ruoli, incorporei. questo balletto disimpegnato è più significativo di quel che sembra – ammesso che si balli con sincerità – e, come dice eau de fran, porta in profondità. se poi resta tutto in fb ci si è comunque divertiti, informati, e esposti, che fa sempre bene

    • francescafo | 24 maggio 2010 alle 17:18

      quoto alla grande le parole di nicosdc !!
      i comuni mortali non potranno mai capire cosa lega me e le mie “amiche” con le quali sono diventata vera amica….e che critichino …tanto prima o poi …arrivano anche loro ;)

    • manuelita | 24 maggio 2010 alle 17:28

      nicosdc, la bacheca infrequentabile non è assolutamente la tua, anzi si la tua è infrequentabile, ma solo per la musica che metti! Per il resto tu sei molto frequentabile, vengo io o vieni tu?

    • giovannanuvoletti | 24 maggio 2010 alle 19:24

      è appena uscita di casa mia una mica che si è devirtualizzata in amica. Le miche di Roma sono avvertite che muoio dalla voglia di vederle. Le miche di Milano sappiano che potrei anche essere in arrivo.

    • giovannanuvoletti | 24 maggio 2010 alle 19:27

      cara nicstrmbdcastlla, siamo qui per omaggiare la Wale

    • riccarda | 24 maggio 2010 alle 20:25

      bene! bello! soncontenta!
      e sono strafelice di queste nuove offerte del mondo internettiano, blog, forum, piazze virtuali piene di gente vera, bisogna che persone acute, intelligenti e sensibilissime nel cogliere le sfumature come Valentina ci guidino in un nuovo galateo, sì sarai la nostra GURU del bon feisbucòn!
      Posso dire che a me fb piace come idea, piace come piazza, come bar, come ritrovo di amici conoscenti e pure gente un po’ così, e ci trovo n sacco di persone meravigliose che sono dei cioccolatini nelle mie giornate (non è una sviolinata, siete voi!)

    • Jack | 24 maggio 2010 alle 23:05

      Voglio più bene.
      Jack.

    • lamedaria | 25 maggio 2010 alle 02:07

      anche no, ma quando è si è veramente si.

    • RaiPol | 25 maggio 2010 alle 07:21

      Beh? E il caffè? Dov’è? Valentina Crepax, mica stai scora dormendo?!

    • Valentina Crepax | 25 maggio 2010 alle 09:30

      L’unica cosa che manca a facebook sono le sfumtaure che ti dà il tono della voce e la mimica facciale. Capita di fare una bttuta e che nessuno la capisca. Capita di scrivere telegrafico e saltare così la delicatezza di una parola utile. Capita di essere cafoni senza volerlo. Ma che soddisfazione quando alla fermata davanti alla mia vecchia scuola tutta femminile, luogo di tormenti indimenticabili e fucina di donne in gran parte insopportabilmente meschine da filo di perle, orecchini di perle, borsetta blu e tubino grigio a mezza manica, le porte del pullman non si sono volute aprire… per un guasto, credo.

    • Rosalba | 25 maggio 2010 alle 09:52

      Stupenda, questa metafora.

    • lamedaria | 26 maggio 2010 alle 02:58

      dato un ics blog: è puropiacere leggerti, valentina,

    • luciana alterini | 26 maggio 2010 alle 18:45

      Le amicizie su faceboox, quelle con persone sconosciute, sono particolari, condizionate dalla mancanza di un corpo vero con cui relazionarti, Sono amicizie platoniche, come si diceva una volta per gli amori d’anima.Forse sono le più belle perchè dalle persone vere riesci a extrapolare il loro sentire, più che il loro presentarsi e quindi puoi scoprire dei lati sconosciuti magari ai loro intimi.Ci sono poi dei vuoti da riempire riguardo alle rappresentazioni che abbiamo di loro, e li riempiamo con l’immaginazione. Per chi si conosce realmente il discorso è diverso e più piano. Non sono sicura che essere amiche per la pelle, ma sconosciute, su F.B possa far scaturire amicizie vere nella realtà.Non lo so. Forse.Dipende.

    • lazzarella | 27 maggio 2010 alle 22:31

      Anche i pullman hanno un’anima! Nel nostro caso “n” meravigliose, esuberanti, timide, scomposte, silenziose, allegre, ridanciane, caustiche, sensibili anime. Grazie, Vale, per mille motivi!

    « 12»
Scrivi un commento
*la tua mail
non sarà visibile

Ultimi commenti
I più visitati
Categorie
Tag Cloud
Archivio blog
l m m g v s d
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Le altre firme
Segui e condividi
Io Donna
leiweb consiglia
leiweb promotion
buy now