OGGI.IT
| | | Cosa metto in valigia?
Testata
2.6.2011

Cosa metto in valigia?

Scritto da in donne, io | Permalink

Un’enorme voragine. Il vuoto. Con aggiunta di scomparti vuotissimi. Mi guarda con il suo unico occhio a scatto con combinazione numerica. La mia valigia è bipolare. Con il suo lato esuberante e positivo mi dice: riempimi. Con il suo coté pessimista depresso-deprimente, mi dice: no questo no, mi sta stretto. Se non fosse indistruttibile la riempirei di ceffoni. Sull’invito c’è scritto “un capo smart casual” (?)… bah ci penserò dopo.

Parto dall’indispensabile:

il phon, l’intimo, 6 pile stilo, un cacciavite a stella e una brugola, ago e filo, forbicine e pinzetta, crema anti un po’ di tutto, zampironi. L’ultimo di Patricia Cornwell, due romanzetti di un amico con velleità da scrittore, carta e penna, maschera e boccaglio, momendol, cerotti e ghiaccio istantaneo, occhiali di scorta, due gomitoli di cotone e un uncinetto, lo scotch, costume da bagno e pareo (parei), tre sandali e un cappello, un riduttore schuko, un flaconcione di BiancoBirichino, mentine, una foto di Palazzo Marino

Scarto il superfluo:

scialli, golfetti, tubi(o)ne nero passepartout, ombrello, guanti, bijoux, il filo di perle e l’anello di fidanzamento.

Passo agli optional:

tre pantaloni e tre magliette, due robe da spiaggia, telefono e macchina fotografica, il manuale Scarsdale e sto “capo smart cazual” che non capisco… blu con la cravatta, a fiori come Formigons, con la piega o senza piega, con il risvolto o no? Arancione Prada o arancione Pisapia?


COMMENTI: 19, lascia il tuo!   |   Permalink   
    Commenti dell'articolo (19)
    • Petunia | 2 giugno 2011 alle 10:47

      Il “ghiaccio istantaneo” è per “aperitivi improvvisi”???

    • manuelita | 2 giugno 2011 alle 10:50

      l’elenco che hai fatto tu, io lo metto nel Beauty, poi prendo la valigia. Mia madre quando mi vede farla mi chiede: “vai nel deserto?” Nel senso che mi porto dietro tutto, come se non potessi comprare nulla altrove in caso di estrema necessità. La mia risposta è sempre: “lo porto per sicurezza”. Inoltre, per principio, per me non esiste un capo che va bene per tutto. Anzi, per ogni occasione, ci vogliono almeno un paio di possibilità, a seconda della temperatura, dell’umore, in caso di danno etc etc.

    • melmel | 2 giugno 2011 alle 10:51

      sono impressionata dall’indispensabile
      (ahahahahahahahah, Petù)

    • annurka | 2 giugno 2011 alle 11:00

      un capo smart casual? nel senso di preso a caso?

    • Vittoria | 2 giugno 2011 alle 11:04

      in effetti la brugola è indispensabile in viaggio :D :D ..però l’arancione Pisapia non è niente male…
      io negata per le valige, non riesco mai a comporre il puzzle giusto, c’è sempre una fila troppo alta che casca e una corta e storta e alla fine è tutto ammucchiato alla rinfusa, a meno che non parta col consorte, esperto di invaligiamento e geometria della disposizione delle canotte

    • Petunia | 2 giugno 2011 alle 11:11

      Il phon, toglilo ad occhi chiusi.
      Aggiungi una camicia bianca ed un paio di shorts: sarai l’escursionista più ssshick dell’anno!

      p.s. un libro è poco: e se i due romanzetti si rivelassero illeggibili???

    • Carla | 2 giugno 2011 alle 11:32

      avec ma maison sur le dos…comme un escargot. (Philippe Chatel)

    • Nico | 2 giugno 2011 alle 11:54

      Oh, Valex, sono davvero commossa che tu voglia portarti anche la mia foto (a Palazzo Marino) !!!
      Quanto al resto, direi che io ascolterei solo il lato positivo del bipolarismo samsonitiano ed eliminerei tutto quello strato di “indispensabile” che ormai non serve più neppure nella Savana.
      In compenso mi concentrerei sullo smart casual e sulle calzature.
      Ma soprattutto lascia spazio libero, tanto comprerai un sacco di cose in loco!
      Buona vacanza, vai colpisci e torna vincitrice.

    • l'Oka | 2 giugno 2011 alle 13:02

      Il phon dove vai serve a una cippalippa; non solo ci sarà, ma farà il caffè e le tisane. E le mutande? Eh? EEEEHHHHH??????? le mutande NON sono indispensabili? Ma chi credi di essere? :D DDDD

    • lazzarella | 2 giugno 2011 alle 14:14

      Mettici ME in valigia!!!!!!!!! E il doposole

    • Valentina Crepax | 2 giugno 2011 alle 14:45

      ditemi cos’è SMART CAZUAL!!!!! È URGENTE!

    • annaginger | 2 giugno 2011 alle 15:00

      togli i due romanzetti dell’amico con velleità di scrittore… e il phon… hai preso il caricabatterie del cell? e woz biancobirichino?

    • melmel | 2 giugno 2011 alle 16:15

      Valex, sarebbe un casual con dettaglio elegantino, informale ma volutamente impreziosito.

    • Gaudente | 2 giugno 2011 alle 20:07

      Se sull’invito c’è scritto “un capo smart casual” significa che tutte le cene saranno insieme a persone che indosseranno “un capo smart casual” diverso ogni sera.
      Fa un po’ tu….

    • marchiscianella | 3 giugno 2011 alle 01:14

      IL PORTATILE, cretina! Come facciamo noi, altrimenti? Vai e riabilita l’Italia.

    • annurka | 3 giugno 2011 alle 11:34

      http://en.wikipedia.org/wiki/Smart_casual
      ne so meno di prima

    • giannina | 4 giugno 2011 alle 02:12

      poca roba molto combinabile in modo divertente!
      fondamentare portare un altro borsone vuoto che tornerà pieno!!

    • Francesco | 5 giugno 2011 alle 13:12

      La frugola, mi raccomando!

    • chiara | 17 giugno 2011 alle 11:41

      scusa, crepax, puoi fare anche l’elenco della(e) valigia(e) del ritorno?!?!?

Scrivi un commento
*la tua mail
non sarà visibile

Ultimi commenti
I più visitati
Categorie
Tag Cloud
Archivio blog
l m m g v s d
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
Le altre firme
Segui e condividi
Io Donna
leiweb consiglia
leiweb promotion
buy now